"Lo strano viaggio di un oggetto smarrito" di Salvatore Basile

Salvatore Basile ci racconta una favola moderna di emozione e speranza, di amore, dolore e felicità

"Lo strano viaggio di un oggetto smarrito", Salvatore Basile
Garzanti editore
La posta delle anteprime
La bottega delle recensioni


Garzanti editore è l'ospite del giorno per la rubrica "La posta delle anteprime", sezione del blog sempre aggiornata sui nuovi romanzi sfornati dalla Case editrici. Oggi è la volta di un romanzo dalle tinte delicate, ma ugualmente tenaci da poter inneggiare alla speranza della lotta verso la felicità, aggrappata ad una vita troppo amata per essere abbandonata. Continuate a leggere per la scheda tecnica e la sinossi e farvi un'idea per un vostro futuro acquisto. 


Scheda tecnica

Titolo: Lo strano viaggio di un oggetto smarrito
Autore: Salvatore Basile
Casa editrice: Garzanti
Pagine: 250
Prezzo: 16,40 euro

Trama

Il mare è agitato e le bandiere rosse sventolano sulla spiaggia. Il piccolo Michele ha corso a perdifiato per tornare presto a casa dopo la scuola, ma quando apre la porta della sua casa, nella piccola stazione di Miniera di Mare, trova sua madre di fronte a una valigia aperta. Fra le mani tiene il diario segreto di Michele, un quaderno rosso con la copertina un po’ ammaccata. Con gli occhi pieni di tristezza la donna chiede a suo figlio di poter tenere quel diario. Lo ripone nella valigia, promettendo di restituirlo. Poi, sale sul treno in partenza sulla banchina.
Sono passati vent’anni da allora. Michele vive ancora nella piccola casa dentro la stazione ferroviaria. Addosso, la divisa di capostazione di suo padre. Negli occhi, una tristezza assoluta, profonda e lontana. Perché sua madre non è mai più tornata. Michele vuole stare solo, con l’unica compagnia degli oggetti smarriti che ritrova ogni giorno nell’unico treno che passa da Miniera di Mare. Perché gli oggetti non se ne vanno, mantengono le promesse, non ti abbandonano.
Finché un giorno, sullo stesso treno che aveva portato via sua madre, Michele ritrova il suo diario, incastrato tra due sedili. Non sa come sia possibile, ma sente che è sua madre che l’ha lasciato lì. Per lui. Ora c’è solo una persona che può aiutarlo: Elena, una ragazza folle e imprevedibile come la vita, che lo spinge a salire su quel treno e ad andare a cercare la verità. E, forse, anche una cura per il suo cuore smarrito.
Salvatore Basile ci regala una favola piena di magia, emozione e speranza. Un caso editoriale che ha subito conquistato il cuore di tutte le case editrici del mondo. Una voce indimenticabile, che disegna un sorriso sul nostro cuore. (Trama tratta dal comunicato stampa della Casa editrice Garzanti)

Ringrazio l'Ufficio Stampa della Garzanti per aver condiviso con il blog la scheda tecnica della novità editoriale.
Alla prossima anteprima!

La bottega delle recensioni

Post più popolari