"La notte in cui ci siamo ascoltati" di Albert Espinosa

Una storia che parla di come diventare grandi e accettarsi nel proprio mondoAlbert Espinosa

La notte in cui ci siamo ascoltati, Albert Espinosa
Salani Editore
La posta delle anteprime
La bottega delle recensioni


Verosimilmente, Albert Espinosa ha registrato un picco di vendite con "Braccialetti rossi" (furono 250.000 le copie vendute). Accade sempre così: che la grandezza di un successo ti etichetti con il suo nome stesso. Ma la produzione dell'autore-ingegnere non si è fermata. Oggi la rubrica "La posta delle anteprime" ospita il suo nuovo romanzo edito Salani. Quella raccontata è una storia di crescita raccontata dal diciassettenne protagonista nell'occasione di una gita scolastica fra primi amori, primi baci( con il compagno di classe), fra provocazioni e rivendicazioni identitarie. Per conoscerne la scheda tecnica e la sinossi non si servirà altro che continuare a leggere. 



Scheda tecnica

Titolo: La notte in cui ci siamo ascoltati
Autore: Albert Espinosa
Casa editrice: Salani
Pagine: 180
Prezzo: 12,90 euro

Trama

«Quante volte nella vita accadono cose che non ti aspetti, cose che nemmeno desideri che accadano. E accadde… E mi sentii fortunato e sfortunato al tempo stesso.
Avevo sbagliato valigia e, visto il contenuto, non c’era alcun dubbio sul proprietario… David. Era la sua valigia. E a quel punto feci una pazzia, tirai fuori dalla valigia i suoi indumenti e, piano piano, senza sapere perché, iniziai a indossare quegli abiti che conoscevo a memoria…»

Forse è un caso, forse no. La tua vita inizia ad assomigliare a un film, e tu sei il protagonista. Sullo sfondo, l'Oceano, la musica, le notti caraibiche. Dentro di te, un paesaggio nuovo, un altro viaggio...
Dani sta per compiere diciotto anni e parte con la scuola per la Repubblica Dominicana. Intuisce, anzi vuole che quel viaggio sia importante, ma ancora non sa perché. Forse è l'occasione giusta per farsi ammettere, finalmente, nel gruppo dei ragazzi più popolari e ammirati della scuola, capeggiati da David, il Numero uno, l'irraggiungibile. Forse. Con la voce di Dani, Albert Espinosa dimostra ancora una volta la sua inarrivabile capacità di dire nel modo più semplice le cose più profonde; di raccontare con sensibilità, umorismo e – perché no – senza peli sulla lingua l'educazione sentimentale di un adolescente, il suo viaggio alla ricerca di se stesso, della propria identità sessuale e dell'autenticità delle emozioni. Un romanzo per i lettori di tutte le età, per tutti coloro che hanno esclamato almeno una volta: «Questo viaggio mi ha cambiato la vita!». E per tutti coloro che quel viaggio devono ancora farlo. 
(Tratto dalla scheda tecnica inviata dalla casa editrice Salani)

Ringrazio l'Ufficio Stampa della Casa editrice Salani per aver condiviso con noi la scheda tecnica di questa novità editoriale. 
Alla prossima anteprima!

La bottega delle recensioni

Post più popolari