Eric Reinhardt : "L'amore e le foreste" , romanzo Salani Editore

Salani editore presenta per il mese di Ottobre il romanzo "L'amore e le foreste", storia travolgente e dal sapore francese


Ci aspetterà nelle librerie a partire dalla prima metà di Ottobre. Sto parlando del nuovo romanzo di Eric Reinhardt, L'amore e le foreste. Vediamo come ce lo presentano i media e la critica:

“Il migliore pittore di donne della letteratura francese contemporanea”.
Le Nouvel Observateur

“Bénéfivyr Ombredanne è già entrata nel novero dei più bei personaggi femminili della letteratura francese”.
L’Express

“Éric Reinhardt firma un ritratto di donna alla ricerca della passione. Sconvolgente, magnifico e contemporaneo. La sua scrittura è fisica, incandescente, mordente, mai dimostrativa, ma empatica, guidata da quello che appare come una necessità, il marchio stesso della letteratura”.
Elle

“Con L’amore e le foreste un grande soffio romantico si impadronisce della letteratura francese”.
Les Inrockuptibles

“Un magnifico romanzo testimonianza che può servire come rivelazione per le donne di oggi”.
Huffington Post

“L’amore e le foreste è una discesa agl’inferi di una lettrice appassionata. Una grande prova di bravura, un racconto potente”.
Libération

“Éric Reinhardt è uno scrittore del reale che trova sempre la materia epica dei suoi romanzi nella materia bruta del quotidiano”.
Glamour

Scopriamo insieme la scheda tecnica della casa editrice.
Editore: Salani
368 pagine,
15,90 euro
USCITA metà OTTOBRE

Trama: La protagonista di questo romanzo è una di noi: intelligente, colta, sensibile, piena di vita, lettrice appassionata, una donna che lavora e che ama i suoi figli, ma vittima di un marito violento, una violenza psicologica senza respiro. Ma perché non riesce a ribellarsi a questo inferno di vita in famiglia, perché? Cosa la tiene prigioniera? Il ritratto affascinante di una Emma Bovary del XXI secolo, un romanzo emozionante sul mistero della natura femminile e sul rapporto tra uno scrittore e una sua lettrice.
Inizialmente Bénédicte Ombredanne aveva voluto incontrare lo scrittore solo per dirgli quanto il suo libro le avesse cambiato la vita. Inevitabile finire nel profondo, la voglia di confidarsi quando si ha la fortuna di parlare con chi sa scrivere di sentimenti. Racconta della sua esistenza, nelle pieghe della famiglia, un marito violento che tiene in scacco lei e i figli, e di quel giorno indimenticabile di ribellione. Il più bel giorno della sua vita, ma l’inizio della sua disperazione. Allora, caro scrittore, come dovrebbe essere l’amore? Come si arriva a ricomporre la costellazione di frammenti che identificano il nostro io, senza tradirsi? Siamo universi complessi, contraddittori, indefiniti, perennemente alla ricerca della gioia, ma spesso imprigionati nelle nostre stesse gabbie.
L’amore e le foreste è un romanzo che seduce e, a tratti, indigna il lettore, ma in cui il desiderio di libertà si erge contro lo svilimento. Éric Reinhardt gestisce con maestria, con una scrittura mordente ed empatica che non ti lascia fino alla fine, una pluralità di punti di vista sulla realtà dei personaggi, che come i frammenti dell’anima della sua eroina si infrangono e si ricompongono, offrendoci un ritratto toccante e magnifico di una donna, del potere e i rischi del suo immaginario e un inno al potere magico della letteratura.

“Io preferisco il profondo, dove ci si può dissimulare:
l’amore e le foreste, la notte, l’autunno, proprio come lei”



La bottega delle recensioni

Post più popolari