Segnalazione/Intervista più estratto: MEZZO VAMPIRO di BELINDA LAJ

Carissimi lettori, per questo weekend consiglio di mettersi comodi e regalarsi dei momenti di relax da dedicare alle nostre passioni. E qual è la nostra passione? La lettura. Dunque, lettori preparate il mouse perchè fra poche righe conoscerete il mondo creato da......Belinda Laj.......
Salutiamo la nostra Belinda in questo angolo libroso. È stata davvero disponibile e paziente. Sapete, ci vuole una dose non indifferente di pazienza per sopportare il mio stalkeraggio da "intervista" XD
Ma presentiamo prima il protagonista di questo pomeriggio ;-)



TITOLO: Mezzo Vampiro

AUTRICE: Belinda Lay 

Link Amazon



TRAMA

Julian Laurent non è come gli altri vampiri: lui non ha ricevuto il marchio dal Signore degli Immortali. Per questo motivo la sua permanenza all’interno della Damned Academy non sarà facile; oltre a dover affrontare il disprezzo di vampiri, angeli, demoni e mezzosangue, dovrà vedersela con Mia, una ex ragazza di cui non ricorda nulla. Julian crede che tutti i suoi problemi si riducano a questo, ma presto capirà che in gioco c’è molto di più. I trasformati gli danno la caccia per ucciderlo, e un pericoloso potere che nessuno dovrebbe avere sta crescendo dentro di lui. Grazie a Ray, un altro vampiro, scoprirà cosa è realmente il marchio: uno strumento con cui il loro Signore, Blake, tiene in proprio potere gli immortali. Liberare gli studenti dall’influenza del marchio non sarà affatto semplice, anche perché Julian crede di essere legato a Blake da un filo invisibile, e la realtà è peggio di quanto possa immaginare. 




INTERVISTA

Anche se sono una fifona questa storia mi intriga non poco eheh, cosa non facile per una trama di questi tempi. Ma vediamo di conoscere più da vicino la nostra autrice e cerchiamo di capire un pò di più la dietrologia del romanzo. Via alle domande! XD

1) Il genere fantasy/horror sta diventando sempre più conosciuto ed apprezzato. Quale approccio consigli ai neofiti del genere che leggono Mezzo Vampiro? 


Io sono amante delle saghe (anche se alcune sono interrotte) quindi da fan delle saghe consiglio di leggere queste, da quelle più urban fantasy ai paranormal romance. Io stessa ne ho parecchie da recuperare e di horror devo recuperarne molti di King. Per quanto riguarda le serie consiglio sia quelle per adulti che le young adult, nei libri young adult ho comunque trovato delle belle sorprese. Tipo la serie Shadowhunters, l'Accademia dei Vampiri, e Half Bad di cui attendo il seguito. 



2) Escludendo l'autobiografia (XD), quello che mi ha sempre affascinata è il processo creativo di una trama soprannaturale. Senz'altro è merito della fantasia e di una penna innovativa, ma è possibile che un romanzo di questo genere prenda qualche spunto dalla realtà? 

Mezzo vampiro prende spunto dalla realtà. Si tratta sempre della realtà in cui viviamo, solo che nel libro oltre a noi ci sono creature soprannaturali. Cosa mi ha ispirato di reale? La nebbia; dove sono io c'è la nebbia, e la nebbia mi ha comunque sempre portato a fantasticare con la mente. Ecco perché la Damned Academy è circondata dalla nebbia. Nel libro la nebbia nasconde ciò che gli occhi non possono vedere :D


Per i vampiri mi hanno ispirata le zanzare (no, dai, questo non è vero xD).


3) Dalla trama emerge un certo mistero. Avverto quasi che il motore della storia sia una certa predestinazione di Julian Laurent. Secondo te si puó sfuggire al proprio destino?


Il destino ce lo creiamo noi con le nostre azioni. Quindi sì, si può sfuggire al proprio destino. Forse nulla è già scritto, e il destino si scrive e si cancella giorno dopo giorno come se fosse un libro da scrivere.

Julian non è predestinato, è soltanto... un pochino sfortunato.



4) Ti sei mai innamorata di un personaggio di cui hai scritto? 

Mi prendo una cotta per tutti i miei personaggi maschili gnokki. Dici che è grave? :D


5) Ci riveleresti il tuo romanzo fantasy/horror preferito?

Harry Potter che mi ha anche aiutato a dar vita alla mia accademia già da piccola mentre lo leggevo, invece che un'accademia di maghi ho creato un'accademia di angeli, vampiri, demoni e mezzosangue. Ognuno di loro ha un colore e un simbolo. Proprio come in Harry Potter ci sono diverse case. L'ispirazione si vede, credo.

Grazie a te per queste interessanti domande e per la tua disponibilità ^_^


La dolce Belinda non sono ci ha rivelato un pò di se ma ci ha fatto un regalino, un estratto fresco fresco^_^ Grazieeee ;-)




ESTRATTO 

«L’anno scorso in vacanza ho conosciuto dei vampiri francesi» affermò un ragazzo, catturando l’attenzione di molti. Julian si irrigidì. Vampiri. Di nuovo. Allora prima non si era sbagliato.Era la seconda volta che sentiva pronunciare quella parola nel giro di pochi minuti.Corrugò la fronte e pensò ai vampiri, quegli esseri morti o quasi che riempivano pagine di libri e andavano tanto di moda nei film e nelle serie TV. Vampiri, inutili creature che di giorno si nascondevano nelle bare e la notte andavano in giro a succhiare il sangue alle persone. Non gli erano mai piaciuti. Una stupida invenzione umana, nient’altro.Tre ragazzi si misero a parlare di un certo “party degli immortali”, e lui si avvicinò incuriosito. Era deciso a rovinare quella conversazione insensata. «Scommetto che Dracula si è divertito parecchio» si intromise, questi si azzittirono di colpo. «Dracula?» replicò uno accigliato, Julian gli sorrise beffardo. «Sì, Dracula, il vostro compagno di bevute… Parlo del sangue» spiegò con strafottenza. Ricevette un’occhiataccia in risposta e venne escluso dal resto della conversazione. Dopo aver udito per l’ennesima volta la parola “vampiro”, Julian non riuscì a trattenersi, un’ondata di nervosismo lo investì in pieno. «Ho una notizia per voi: i vampiri non esistono» disse, squadrando il trio con superiorità. Quella situazione era una seccatura, si sentiva come un genitore che spiegava ai figli la verità su Babbo Natale.Nessuno dei tre riuscì a ribattere perché all’improvviso si levarono delle urla acute che misero tutti a tacere.



















La bottega delle recensioni

Post più popolari