Tema random: Frenesia moderna

Di nuovo un tema random. Si, questa serie di post mi piace particolarmente perchè mi permette di unire piccoli flash tematici a consigli librosi. Quindi, abituatevi a queste mie irruenze fuori programma XD

Spero di riuscire ad organizzare il Caffè di Novembre, ma non prometto nulla. In ogni caso , evito di svalvolare ed uscire fuori-post.


Non chiedetemi perchè ma da bambina credevo che "frenesia" fosse il nome di un fiore esotico.
Un pó come accade per i cartoni della Disney, la disillusione non è mancata.
Che sia lavoro, università, sembriamo non essere padroni del nostro tempo.
La sera , fra le coperte, pensiamo al programma della giornata successiva oppure al perchè una giornata sia di sole 24 ore.
Ci lamentiamo ( io si, almeno ) e riversiamo tutta la collera sul nostro caro occidente. Io per prima pratico yoga perchè affascinata dalla vita orientale.
Bene ragazzi, la constatazione cui sono giunta è che sbagliamo approccio. O meglio, ci poniamo in una prospettiva sbagliata.
In realtà, se non avessimo la vita così incasinata, se non fosse un intreccio labirintico pieno di nodi, ci annoieremmo.
Certo non dico che dobbiamo festeggiare davanti a problemi grandi come una casa, ma nei confronti dei ritmi serrati di questa realtà dovremmo essere, forse, meno duri.
A volte scarichiamo sulla mancanza di tempo le paure e le ansie che non accettiamo o che non vogliamo vedere.
Il problema non è il tempo. Più precisamente, è il non-tempo, quello che non ci concediamo, quello che non ci perdoniamo di aver perso, quello che riteniamo colpevole perchè non abbiamo il coraggio di pigiare su Stop.
L'orologio non puó certo fermarsi, ma la nostra mente puó rallentare e ricaricare per assaporare il gusto di questa frenesia occidentale.

        
Ho trovato una chicca niente male questa volta e credo che sarà il mio prossimo acquisto ^_^
È un romanzo d'esordio interessante.

Il risveglio della signorina Prim
di Natalia Sanmartin Fenollera

Trama tratta da Feltrinelli.it



Prudencia Prim si sente una donna d'altri tempi ma non si considera affatto una sottomessa al mondo, anzi, vorrebbe scappare dalla vita dell'ufficio, da quelle lunghe e scialbe giornate tutte uguali, condite con sorrisi sarcastici e occhiate malevole. Così, quando legge sul giornale l'annuncio di un posto di lavoro come bibliotecaria a casa di un gentiluomo, pensa che sia finalmente arrivata l'occasione di cambiar vita. Si presenta quindi a casa dell'"uomo dello scranno", una sorta di orgoglioso e affascinante Mr. Darcy, un signore austero che con metodi assolutamente non convenzionali insegna ai bambini del paese, che si dimostrano eccezionalmente colti e appassionati. Questa sarà solo la prima di una serie di stranezze che spiazzeranno la signorina Prim: Sant'Ireneo di Arnois infatti è una florida colonia di esiliati dal mondo moderno che hanno deciso di rinunciare alla carriera e al successo per vivere una vita semplice e rurale. Le regole e le abitudini di quel paese, così come i suoi bizzarri e interessantissimi abitanti, aiuteranno Prudencia Prim a ristabilire un contatto con le piccole cose della vita quotidiana. Ma non solo: la aiuteranno a intraprendere un cammino di crescita personale che la porterà molto più lontano di quanto lei stessa avesse immaginato e le daranno la forza di aprirsi all'amore...



Qui i dettagli tecnici ^_^

Non vi annoio più e scappo ( tanto per restare in tema XD).
Questo pomeriggio mi concederó un pó di relax prima di altri esami. Dunque, cinema e una puntatina al volo alla mia libreria preferita ^_^
Fatemi sapere se avete letto il libro, se questo genere di post vi piace!
Inoltre, per gli interessati al caffè, sono aperti i suggerimenti tematici per il mese di Novembre.

Buon pomeriggio pantuflini
^_^

ChiaraG

La bottega delle recensioni

Post più popolari