Il trenino blu

Durante i viaggi in treno accade sempre qualcosa di romantico, in un'atmosfera stucchevolmente idilliaca: panorama perfetto, look perfetto, tutto perfetto. Questo, ovviamente, solo nei libri e nei film. Mi chiedo se gli autori di queste scene surreali abbiamo mai viaggiato in un treno!

Forse non hanno mai avuto "l'onore" di viaggiare in quello che abitualmente prendo io. Caruccio devo dire: un trenino blu, con sedili blu, controllori con completo blu... No, non abito nel villaggio dei puffi!

Quando parte dalla stazione non si sente il " ciuf ciuf" ma vi assicuro che é qualcosa di molto simile. Venti minuti ed arrivo a destinazione, ma sinceramente l'atmosfera non é romantica: non ho mai incontrato un principe, il look perfetto direi che dopo ore di lezione è  un'utopia paragonabile al mangiare senza ingrassare (eppure c'é chi si trucca in treno...ditemi come fate se ci riuscite)... Cosa si salva? Beh...solo il panorama...distese di campi di grano nel mese di maggio/giugno, campi sempre verdi , ma di un verde che se si chiudono gli occhi si riesce a sentire l'odore dell'erba fresca nelle narici, distese di ulivi da cui mani rugose faranno scorrere quell'olio corposo e saporito tipico del sud. Poi c'é quel sole che non si stanca mai di splendere. Anche nella giornata più uggiosa  puoi star certo che  quei raggi riusciranno  a perforare le nuvole e a baciare tutto ciò che incontreranno.

Baciano anche i finestrini del trenino blu che fra un ciuf e l'altro mi riporta a casa ricordandomi che dopo la sessione d 'esame purtroppo le vacanze son finite!


Buon inizio settimana a tutti


Chiara :-)


La bottega delle recensioni

Post più popolari